Accedere alle misure di sostegno all'affitto a seguito delle difficoltà economiche derivanti dall'emergenza Covid-19

Accedere alle misure di sostegno all'affitto a seguito delle difficoltà economiche derivanti dall'emergenza Covid-19

In sostegno alle famiglie per il mantenimento dell'abitazione in locazione,  Regione Lombardia attraverso l'attuazione di una misura unica intende sostenere le famiglie nelle difficoltà economiche conseguenti alla situazione di emergenza sanitaria, aiutando i nuclei in disagio economico  o in condizione di particolare vulnerabilità.

Le iniziative sono finalizzate al mantenimento dell'abitazione in locazione nel mercato privato, con canone concordato, o in alloggi in definiti servizi abitativi sociali, sono esclusi i contratti di servizi abitativi pubblici (SAP).

La misura unica è un contributo erogabile al proprietario dell'alloggio per sostenere il pagamento dell'affitto non versato o da versare a cura della famiglia in affitto.

Il contributo può arrivare a coprire fino a quattro mensilità di canone e comunque non oltre i 1500,00 € ad alloggio o contratto.

L'assegnazione del contributo avviene previo bandi di evidenza pubblica.

Approfondimenti

Requisiti soggettivi

Per chiedere la concessione del contributo le famiglie  devono rispettare questi requisiti:

  • non essere sottoposti a procedure di rilascio dell'abitazione
  • non essere proprietari di alloggio adeguato in Regione Lombardia
  • avere un ISEE massimo fino a 26.000,00 €
  • essere residenti in un alloggio in locazione da almeno un anno dalla data di presentazione della domanda.

Occorre inoltre essere in una o più delle seguenti condizioni:

  • perdita del posto del lavoro
  • consistente riduzione dell'orario di lavoro
  • mancato rinnovo dei contratti a termine
  • cessazione di attività libero-professionali
  • malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare.

Puoi trovare questa pagina in

Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 09/04/2021 10:54.43